Sala C. (SA) – Processo materassificio, chiesta condanna a 12 anni

La condanna a 12 anni di reclusione, è la richiesta fatta oggi dal pubblico ministero del Tribunale di Sala Consilina, Carmine Olivieri, a conclusione della sua requisitoria, nell’ambito del processo per il rogo del materassificio di Montesano sulla Marcellana, dove il 5 luglio di luglio di tre anni fa persero la vita, Giovanna Curcio di 16 anni ed Annamaria Mercadante di 49 anni. La condanna è stata chiesta per l’imprenditore calabrese Biagio Maceri, titolare del materassificio Bimaltex. L’uomo è imputato dei reati di omicidio plurimo colposo e di omissione delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Nel corso della stessa udienza, questa mattina è stato ascoltato anche il tecnico nominato dalla difesa incaricato di relazionare sulla ciabatta elettrica dalla quale sarebbero partite le scintille elettriche che avrebbero innescato il tragico incendio.

Lascia un Commento