Sala C. – Caos bollette acqua, il Comune chiede scusa e rimedia

Arrivano le scuse dell’amministrazione comunale di Sala Consilina a tutti i cittadini che negli ultimi giorni hanno ricevuto l’ingiunzione di pagamento delle bollette dell’acqua relative agli anni pregressi pur avendo pagato regolarmente il canone. La ditta Andreani, incaricata dal Comune di Sala Consilina per la riscossione delle morosità, ha inviato infatti lettere di sollecito anche a coloro che hanno regolarmente pagato, creando notevoli disagi all’utenza cittadina.

Il Comune spiega che si sono verificate delle incongruenze a seguito delle verifiche dei pagamenti causate dal cattivo funzionamento del sistema informatico. L’Amministrazione comunale doverosamente chiede scusa per quanto verificatosi e per rimediare a tale inconveniente rassicura la Cittadinanza, preannunciando la sospensione dell’attività di recupero errata posta in essere. Eventuali pagamenti non dovuti, eseguiti in questi giorni per effetto degli erronei solleciti, saranno comunque restituiti agli aventi diritto.

Lascia un Commento