S. Marina (SA) – Itticoltura e Centro espositivo, respinto ricorso Comunità montana

La sezione di Salerno della Commissione Tributaria Regionale ha respinto l’appello presentato dalla Comunità Montana Bussento, Lambro e Mingardo nei confronti del Comune di Santa Marina, relativo al pagamento delle tasse ICI e TARSU intimato dal Comune per gli edifici di itticoltura e per il “Centro Espositivo Commerciale”. 
Il Comune ricorda che è stata riconfermata la decisione presa in primo grado, decretando illegittimi e non validi di accoglimento i ricorsi fatti dalla Comunità Montana. “Per quel che riguarda l’impianto di itticoltura – è scritto nella motivazione – la commissione giudicante, ha ritenuto che esso rappresenta attività privata e non consente, per questa ragione, di beneficiare di alcuna agevolazione”.
Ad evidenziare l’utilizzo privato della struttura il fatto che la fondazione aveva più volte dato in appalto la gestione dell’impianto. Mentre per il “Centro Espositivo Commerciale” il Collegio ha ritenuto pretestuose e non provate le eccezioni, presentate dalla Comunità Montana riguardo al mancato utilizzo delle aree in questione, e quindi, la non produzione di rifiuti solidi urbani.
Alla luce della decisione del Commissione Tributaria, il Comune ritiene di poter recuperare imposte dovute dalla Comunità Montana, per un ammontare complessivo, tra ICI e Tarsu, pari a circa 280mila euro.

Lascia un Commento