S COME SALERNO – Lo sviluppo sull’asse Roma – Salerno infiamma il sindaco di Salerno De Luca

Ci vorranno molti anni, convenzioni, probabilmente l’individuazione di un Commissario ad acta, ma il sogno della RO-SA potrebbe presto diventare realtà. Almeno nei primi step. Ne è convinto il sindaco di Salerno, De Luca, che questa mattina, quasi in contemporanea con la conferenza stampa di presentazione, ha raccontato agli ascoltatori di Radio Alfa, il progetto avveniristico che unirà sotto un unico obiettivo, quello dello sviluppo appunto, tutta la fascia litoranea e non, compresa tra Roma e Salerno. Questa mattina, è stato presentato il concorso d’idee a cui sono invitati a partecipare i professionisti al di sotto dei 40 anni per proporre la loro "visione" di come potrebbe essere la RO-SA: cultura, turismo, enogastronomia, archeologia, agricoltura e chi più ne ha più ne metta. Tra la Capitale e Salerno c’è praticamente di tutto. E non mancano anche i calcoli di previsione che immancabilmente arrivano a suffragare la bontà dell’idea. Entro qualche anno, il PIL dell’area potrebbe aumentare addirittura del 5%, con un investimento di svariati miliardi di euro che sarebbero ammortizzati a medio termine con ricadute straordinarie in termini anche di posti di lavoro.
D’altronde, qualcosa del genere, ma nel settore industriale, è stato sperimentato con il MI-TO. Una linea immaginaria che unisce Milano e Torino. Perchè non provarla anche da noi e con il meglio che il territorio possa offrire?

Ascolta la puntata in podcasting:

 

Lascia un Commento