S COME SALERNO – La vicenda di Berlusconi non deve condizionare il governo

Ultima puntata di S come Salerno della stagione radiofonica prima della pausa estiva. In apertura di puntata il sindaco di Salerno De Luca ha disegnato i possibili scenari conseguenti ad una sentenza di condanna per Berlusconi. "Chi vuole ricattare il Governo lo fa senza senso di responsabilità. Il caso di Berlusconi non può condizionare la tenuta del Governo che sta lavorando sostanziamente per due obiettivi fondamentali: Trovare una soluzione alla profonda crisi economica e modificare la legge elettorale. A me non fa mai piacere quando ci sono delle condanne e spero che Berlusconi possa provare la sua innocenza e togliersi questo macigno dallo stomaco che pesa anche alla sua famiglia, ma questo non significa che dobbiamo comunque lasciare lavorare con tranquillità e serenità i giudici di Cassazione". E a proposito di legge elettorale, De Luca ha anche fatto le sue riflessioni proprio sulla legge elettorale sottolienando che non c’è una questione etica su questo argomento. Sostanzialmente non ha ragione chi parla di una necessità di dimissioni di massa dei parlamentari nel caso in cui venga dichiarata l’incostituzionalità del Porcellum (perchè eletti con un sistema incostituzionale). Piuttosto è necessario trovare un equilibrio tra la volontà popolare e la necessità di garantire una governabilità.  
Nel corso della trasmissione De Luca ha anche ricordato i successi di Salerno in questa estate salernitana e il grande apprezzamento del pubblico di Busseto, la patria di Verdi, per il concerto dell’orchestra diretta dal maestro Oren in occasione del duecentenario della nascita di Giuseppe Verdi.

Ascolta la puntata in Podcast

    

   

Lascia un Commento