S come Salerno: De Luca al fianco degli ambulanti. Nel week end operazione di contrasto

"Abbiamo avuto fin troppa pazienza, gli ambulanti hanno pienamente ragione". Esordisce così il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, ospite di S come Salerno, la trasmissione che dalla scorsa settimana ha trovato una nuova collocazione (il martedì alle 12,45)
La questione è nota. I commercianti ambulanti hanno deciso di protestare contro gli abusivi e venerdì occuperanno il lungomare in segno di protesta. Il sindaco parla di scorrettezza ed arroganza da parte di alcuni abusivi ma anche di impegno gravoso per la Polizia Municipale (che, ricorda il primo cittadino, non ha competenze nella lotta al controbbando, che invece è compito della Guardia di Finanza). De Luca racconta di una vera e propria lotta contro alcuni abusivi, "siamo arrivati quasi allo scontro fisico" infatti aggiunge ricordando che erano stati fatti degli accordi con le comunità stranieri per ospitarli nei mercatini etnici, accordi non rispettati. Tra l'altro il sindaco parla di preoccupanti notizie di alcuni strani traffici (anche di droga) che avvendono nel sottopiazza della Concordia e annuncia che nelle prossime ore ci sarà una riunione del Comitato per l'ordine pubblico convocato dal Prefetto su questo argomento e nel fine settimana sarà messa in campo un'imponente operazione di contrasto al commercio abusivo.
Parlando di illegalità e criminalità, il sindaco fa riferimento anche alla presenza di banda di giovani salernitani (come i 13 finiti nella rete di Carabinieri e Finanza nella giornata di ieri). "I fenomeni vengono individuati e contrastati, dice De Luca ma il problema grosso resta quello dell'emergenza sicurezza urbana". E qui De Luca torna a parlare dei tagli operati indiscriminatamente alle forze di polizia, ma anche di un cambiamento netto di mentalità. "Pesano i modelli culturali che hanno corrotto un'intera generazione, tra voglia di successo e soldi facili" (e scatta il riferimento ai tronisti e le veline). 
Il sindaco De Luca ha commentato anche la classifica del Sole 24Ore sulle province che hanno sofferto di piu' la crisi economica degli ultimi sette anni. Il sindaco ancora una volta punta il dito contro la Regione che non riesce a spendere i soldi dei Fondi Europei e se Salerno un po' si è salvata rispetto alle altre province campane è solo per le iniziative del comune (vedi Luci d'Artista). "La crisi morde sulla carne viva della gente" conclude De Luca e "tenere fermi i contieri (riecco il Crescent) è un lusso che non possiamo piu' permetterci".

Ascolta la puntata in Podcast

Lascia un Commento