S come Salermo: Inquinamento un problema da prendere di petto, parola di De Luca

Il Comune scende direttamente in campo contro l'inquinamento da amianto e da polveri sottili, anche se, come ha specificato il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, in diretta su RADIO ALFA in S come Salerno, il giovedì alle 12,45 "l'Amministrazione comunale non ha alcuna competenza in materia". La questione è stata ribadita da diversi comitati che hanno intrapreso una dura battaglia contro la presenza di polveri di amianto e polveri sottili in alcune zone della città di Salerno, in particolare a Fratte, area in cui sono situate le Fonderie Pisano.
Il comune, pur avendo piu' volte sollecitato l'Arpac e in attesa di nuovi rilievi, ha incarica una società specializzata nel settore ad effettuare dei prelievi e fare delle valutazioni sullo stato dell'aria e sulla presenza di "polveri pericolose". Tra l'altro lo stesso Comune ha installato una centralina nel cortile delle scuole elementari di Fratte. 
Il sindaco De Luca mercoledì prossimo, 23 aprile, incontrerà i rappresentanti dei Comitati per concordare un piano sinergico d'azione per garantire la tranquillità dei residenti e l'incolumità pubblica. "Il problema va preso ed affrontato di petto", conclude il sindaco.
Nel corso della trasmissione, De Luca parla anche della Salernitana sottolineando con grande soddisfazione la conquista della Coppa Italia lega Pro (ieri sera all'Arechi, n.d.r.) dando ragione a Lotito quando sostiene che "non siamo da Lega Pro" e che ora è necessario fare dei piani di sviluppo e di crescita anche su questo fronte.
Alla vigilia di Pasqua e all'inizio della stagione croceristica, De Luca afferma senza indugi che non c'è una città così ricca e gradevole come Salerno. "La città del turismo è finalmente decollata", sottolinea il sindaco che ricorda che ora bisogna intercettare i soldi dei fondi europei per il "fronte del mare", ovvero la spiaggia unica tra Salerno e Pontecagnano e al massimo per settembre sarà completata la stazione marittima ("dove un tempo c'era un inceneritore e nessuno diceva nulla", dice il sindacato).
De Luca torna anche sull'ipotesi di accorpamento dell'Autorità portuale di Salerno a quella di Napoli dicendosi d'accordo sul coordinamento. "Inutili delle copie. Ma no all'accorpamento, si puo' fare con un protocollo, un'intesa"

Ascolta la puntata in podcast

Lascia un Commento