Rutino, respinte le richieste del sindaco decaduto, cittadini al voto l’11 giugno

I cittadini di Rutino dovranno andare a votare per le amministrative il prossimo 11 giugno. E’ stata infatti pubblicata la sentenza con cui il Tar ha respinto le richieste di Gerardo Immerso perché presente un difetto di giurisdizione del giudice.

Il sindaco decaduto aveva chiesto che venisse annullato il decreto con cui il Prefetto aveva indetto i comizi elettorali, chiedendo che venisse annullato il provvedimento di scioglimento del consiglio comunale da parte del Presidente della Repubblica. Infine Immerso chiedeva l’annullamento della revoca della convalida delle elezioni 2016 da parte del consiglio comunale. Tutte le richieste sono state respinte.

 

Lascia un Commento