Ruggi, webcam nella TIN per mettere in contatto i genitori con i bimbi prematuri

Webcam nella TIN (Terapia intensiva neonatale) dell’azienda ospedaliero-universitaria ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno collegate al tablet (o telefono) dei genitori che hanno i loro piccini ricoverati in reparto.
Lo scrive Salerno Sanità. E' sicuramente un sistema molto innovativo che garantirà la ‘vicinanza’ di mamma e papà anche quando non possono essere in ospedale.

Il sistema sarà operativo da fine mese e rientra nel Progetto “600 grammi di umanità”, destinato alla Tin, approvato l’anno scorso dalla Regione e finalizzato al miglioramento professionale e umano.

Lascia un Commento