Ruggi Salerno, disponibile la sieroterapia per curare i pazienti con Coronavirus

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

E’ disponibile anche all’Ospedale Ruggi di Salerno la sieroterapia per curare i pazienti affetti da coronavirus. 

Il professor Giulio Tarro, virologo, più volte candidato al premio Nobel per la Medicina, spiega che con con il sangue dei pazienti guariti si possono curare i malati. Tarro, insignito nel 2018 del premio virologo dell’anno dall’Associazione internazionale dei migliori professionisti del mondo, è presidente della Commissione sulle biotecnologie della virosfera all’Unesco.

 

Il professor Tarro ritiene che la sieroterapia sia la cosa più naturale di questo mondo da utilizzare anche perché ci sono studi e interventi che dimostrano l’efficacia. In pratica ci si cura con gli anticorpi dei guariti. Si inietta nei pazienti, anche quelli attaccati al respiratore o in situazioni gravi, il plasma dei guariti. Non ci sono problemi di incompatibilità e le persone si possono salvare.

In alcuni ospedali già viene praticata la sieroterapia anche se è in fase iniziale. Il subcommissario sanitario del Ruggi, Anna Borrelli, al Mattino, dice che “solo il tempo potrà dire quali di queste terapie siano realmente efficaci”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp