Rucola IGP salernitana pronta a scalare la “Top Five” del Made in Italy

Con oltre 800 milioni di euro di fatturato, su circa 4000 ettari di terreno, la rucola della piana del Sele di Salerno è pronta ad imporsi sul mercato, grazie al riconoscimento del marchio IGP.

I dati sono stati presentati oggi al Fruit Logistica di Berlino, la più grande fiera europea del comparto ortofrutticolo, da Vito Busillo, presidente di Coldiretti Salerno. L’IGP alla rucola della piana del Sele consentirà lo sbarco sul mercato di un prodotto a marchio europeo che nel 2018 ha visto la produzione di 400 milioni di chili in 430 aziende, di cui il 60% guidate da giovani con un forte valore di innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale.

La rucola del Sele rappresenta il 73% della produzione nazionale, di cui il 40% finisce nei canali di vendita dell’export, con picchi nei mesi invernali. L’85% della produzione è assorbita dalla grande distribuzione italiana e straniera. Il fatturato del 2018 è stato di circa 680 milioni di euro, con circa 5 mila addetti diretti e 4 mila dell’indotto. L’area di produzione interessa i territori

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento