Roscigno (SA) – Nasce un comitato di lotta contro l’isolamento degli Alburni

Nasce a Roscigno un Comitato Territoriale per lottare contro l’isolamento e l’abbandono del Comprensorio che a causa delle interruzioni dei collegamenti viari si sta spopolando ed impoverendo. Fanno parte dell’organismo amministratori e cittadini del territorio degli Alburni e Alto Calore i cui sindaci in caso di mancate risposte sono pronti a consegnare la fasce tricolore e a bruciare le proprie tessere elettorali incatenandosi sotto il Palazzo della Provincia di Salerno. Sabato scorso si sono incontrati a Roscigno, il piccolo comune che a novembre scorso è stato colpito dall’alluvione e da allora una frana ha interrotto la strada provinciale Sacco-Roscigno; un mese dopo, a dicembre, un’altra frana ha interrotto la Provinciale tra Roscigno e Corleto Monforte e ha parzialmente danneggiato il collegamento tra Roscigno e Bellosguardo. Disagi anche sulle Provinciali per Ottati, Aquara, Castelcivita e per Piaggine. Più di recente invece è stata chiusa la Statale 166 verso San Rufo mettendo completamente in ginocchio la viabilità del territorio Alburni-Alto Calore. Il Comitato Territoriale, nato dopo la tragedia sfiorata del 19 settembre, proprio sulla statale 166 e, in seguito alle dichiarazioni dell’assessore regionale Cosenza, attende ora di essere ricevuto in Prefettura alla presenza di assessori provinciali e regionali.

Intanto la BCC Monte Pruno si impegna a finanziare il monitoraggio del Territorio e gli studi di geologia e geofisica da parte di professionisti dell’Università di Salerno.

Lascia un Commento