Roscigno, recupero di una lapide del 1587 di una cappella al borgo abbandonato

Salvare dall’abbandono la lapide del 1587 a Roscigno Vecchia: su questo sta lavorando l’amministrazione comunale di Roscigno retta da Pino Palmieri, dopo diverse segnalazioni ricevute da parte di cittadini circa lo stato in cui versa la lapide.

Si tratta di una lapide custodita in una cappella gentilizia dedicata a San Giovanni Decollato che si trova a ridosso del borgo abbandonato, lungo la via che si dirama a meridione della piazza. La cappella, che rischia di provocare la caduta del muro su cui è posizionata, era di proprietà di una antica famiglia nobile del posto, la famiglia De Sais. L’amministrazione ritiene necessario intervenire affinché questo bene non venga perduto, ma che venga preservato e che possa continuare a mostrarsi ai tanti turisti che visitano la Pompei del ‘900.

L’amministrazione dunque ha incaricato l’Ufficio Tecnico Comunale affinchè provveda, con ricerche catastali, a rintracciare gli eventuali proprietari del fabbricato e successivamente a predisporre degli interventi per la messa in sicurezza della lapide. In caso fosse impossibile intervenire sulla struttura muraria, la lapide sarà spostata nel Museo Comunale.

Una risposta

  1. Donato Nicola Rizzo De Saijs 01/09/2018

Lascia un Commento