ROMA – Ritrovato in stato confusionale il 27enne di Capaccio scomparso da 10 giorni

Hanno potuto riabbracciare il loro figlio, i genitori di Nicola Mastrandrea, il ragazzo di 27 anni di cui si erano perse le tracce 10 giorni fa. Il ragazzo vagava in stato confusionale alla Stazione di Roma. Non ricordava il suo nome e nessun particolare dell’avventura che lo aveva portato nella capitale. Nicola è stato trasferito a Salerno per una serie di controlli all’ospedale Ruggi D’Aragona. Qui sono giunti i genitori, che proprio ieri avevano lanciato un appello ufficiale anche attraverso la stampa locale, chiamati dai Carabinieri a verificare se effettivamente si trattasse del loro figlio. 
A quanto pare il giovane, residente a Capaccio Scalo, si era recato a Roma a trovare una ragazza ma poi non è stato in grado di raccontare null’altro su quanto accadutogli. Il ragazzo è in buone condizioni di salute, sebbene comunque in stato di choc.
I genitori di Nicola hanno ringraziato quanti hanno partecipato alle ricerche e al buon esito della vicenda.     

Lascia un Commento