ROMA – Rischio sismico, alla Campania 19,3 Mln di euro

Fondi per un ammontare di circa 140 milioni di euro sono stati stanziati a 17 regioni per interventi di prevenzione del rischio sismico relativi al 2011. I contributi sono stati ripartiti sulla base dell’indice medio di rischio sismico. Alla Campania vanno 19 milioni e 300mila euro. Quasui 20 milioni a testa anche a Calabria e Sicilia che con la Campania sono le regioni che fanno la parte del leone. Questi contributi statali sono concessi alle Regioni che cofinanziano la spesa per almeno il 40% del costo degli studi di microzonazione e da un minimo del 20% fino a un massimo del 40% per gli interventi sugli edifici privati.

Lascia un Commento