ROMA – Rifiuti, per il Ministro Orlando è necessario l’inceneritore a Salerno

Gli inceneritori in Campania rappresenterebbero la svolva per la soluzione del problema rifiuti in Campania. Lo afferma il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando che parla anche di una nomina di commissari per costruirli. Gli inceneritori necessari sarebbero almeno due, per il ministro, una a Napoli e l’atro a Salerno, e servirebbero a evitare una multa dall’Europa che sarebbe di almeno 8 milioni di euro al giorno. Una cifra enorme che, per Orlando, l’Italia, e di conseguenza la Campania, non può permettersi.
Il Ministro ha anche ribadito che i soldi ci sono e la conferma è arrivata dall’UE subito dopo il suo insediamento. Dal commissario europeo sarebbe arrivata anche la conferma che non c’è alcuna volontà di bloccare i finanziamenti a patto però che venga ravvisata la volontà di risolvere davvero la problematica dello smaltimento dei rifiuti.
A questo punto per Orlando
"la strada maestra rimane quella di trovare un consenso territoriale e un ripensamento complessivo delle strategie, altrimenti le conseguenze sono due: blocco dei finanziamenti e sanzioni che rischiano di essere pesantissime"

Lascia un Commento