ROMA – Ricerca Universitalia, aumentano gli studenti-lavoratori

In tempi di crisi, gli studenti universitari si dividono sempre più tra studio e lavoro per non pesare troppo sui bilanci familiari. Secondo una ricerca  realizzata Universitalia, almeno il 65% degli studenti ha svolto un’attività lavorativa durante gli anni di università. L’impiego più comune tra gli studenti lavoratori è quello di cameriere nei pub o nei ristoranti che riguarda ben il 18% degli intervistati. Seguono l’attività di addetto al call center (14%) e di promoter presso centri commerciali e supermercati. Gli studenti lavoratori sono equamente suddivisi tra uomini e donne, con una leggera prevalenza dei ragazzi pari al 52%. Nella distribuzione geografica, invece, si nota una prevalenza di studenti lavoratori del Sud, 40% e del Centro, 36%. Probabilmente ciò è dovuto anche al fatto che gran parte degli universitari del sud Italia è fuori sede.

Lascia un Commento