Roma, Premio internazionale Nassiriya per la pace. Premi anche a salernitani

Si è svolta nella sala del consiglio della città metropolitana di Roma a Palazzo Valentini, la cerimonia di consegna del Premio internazionale Nassiriya per la Pace, giunto alla sesta edizione ed ideato dal giornalista di Repubblica, Vincenzo Rubano.

Tra i premiati Federica Angeli, cronista di Repubblica, nota per le sue inchieste sulla mafia romana e sotto scorta dal luglio 2013 per le varie minacce ricevute, ed il cantautore Simone Cristicchi, oltre al presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Tommaso Pellegrino. Due premi alla memoria sono andati a Giancarlo Siani, cronista del quotidiano “Il Mattino” ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, ed al capitano di Fregata Natale De Grazia, morto in circostanze ancora da chiarire sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria nel comune di Nocera Inferiore il 12 dicembre 1995. De Grazia indagava sullo smaltimento di rifiuti tossici e sulle cosiddette “navi a perdere”. Folta la rappresentanza studentesca con gli alunni degli istituti comprensivi di Camerota, Centola, Torre Orsaia (plesso scolastico di Celle di Bulgheria) e Teodoro Gaza di San Giovanni a Piro-Caselle, oltre ad alcuni sindaci del Parco. Presente alla cerimonia anche il ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

Vincenzo Rubano

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento