Roma – Omicidio Vassallo. Ragosta, lo Stato non fermi la ricerca della verità

"Lo Stato, che tre anni fa in massa si riversò sul porto di Acciaroli non deve arrestare la ricerca della verità. Il tributo di sangue di Angelo Vassallo non deve restare impunito. Non possiamo permetterlo". Lo ha detto nell’Aula della Camera, al primo giorno di lavori dopo la pausa estiva, il deputato salernitano di Sel, Michele Ragosta ricordando l’uccisione, avvenuta tre anni fa, del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo.
"Quella sera, ha detto Ragosta, non è stato ucciso solo un uomo, un sindaco, un portatore sano di quei valori di legalità e rispetto delle istituzioni e della bella politica. Quella sera hanno ucciso un sogno. Un sogno non solo suo, ma il sogno di quanti, nonostante le avversità e le difficoltà del quotidiano, continuano a credere che un altro futuro per il nostro Paese è possibile".

Lascia un Commento