ROMA – Nomina Procuratore Antimafia. Stretta la rosa dei papabili. C’e’ Roberti

Al Csm si restringe la rosa dei "papabili" alla nomina di procuratore nazionale antimafia. Concluse ieri le audizioni di 10 dei 18 concorrenti, la Commissione per gli incarichi direttivi ha operato una nuova scrematura, che ha fatto a scendere a 7 i candidati ancora in pista. Tra i sette figura ancora Franco Roberti capo della procura salernitana. In lizza anche Guido Lo Forte (Messina), Corrado Lembo (Santa Maria Capua Vetere), Sergio Lari (Caltanissetta), Luigi De Ficchy (Tivoli) e Roberto Alfonso (Bologna). Ma la vera partita, riferiscono in Commissione, si giocherebbe tra quattro di loro: Roberti, Lo Forte, Alfonso e De Ficchy. La decisione sarà presa forse giovedì prossimo.

Lascia un Commento