ROMA – Monsignor Scarano resta in carcere. Il no del Riesame alla scarcerazione

Resta in carcere a Regina Coeli, monsignor Nunzio Scarano, l’ex dirigente salernitano degli uffici finanziari del Vaticano arrestato per riclaggio a fine giugno. La decisione del Tribunale del riesame è giunta dopo le 13,30. L’ex tesoriere dellApsa è detenuto nel penitenziario romano per corruzione, calunnia e tentato riciclaggio di denaro, per aver tentato di trasferire in Italia 20 milioni di euro dalla Svizzera  attraverso un conto schermato allo Ior.
Secondo le indagini all’operazione presero parte anche il broker Giovanni Carenzio e l’ex agente dei servizi Giovanni Maria Zito, entrambi in carcere. Anche nei loro confronti il Tribunale del Riesame si è pronunciato negativamente. Scarano è indagato dalla Procura di Roma e da quella di Salerno.

Lascia un Commento