ROMA – La Commissione Giustizia esprime parere favorevole al tribunale di Sala C.na

Si apre uno spiraglio importante per il salvataggio del Tribunale di Sala Consilina, inserito nella lista dei 37 presidi giudiziari da sopprimere e accorpare e per la sezione distaccata di Eboli. La Seconda Commissione Permanente Giustizia del Senato, estensori Cardiello e Mugnai, ieri ha licenziato lo schema di parere che prevede il mantenimento, tra gli altri, del Tribunale di Sala Consilina, in considerazione della specificità territoriale del bacino di utenza e dell’incidenza eccessiva sui costi dell’amministrazione della giustizia che sarebbero indotti dalla sua soppressione. La stessa Commissione del Senato ha valutato positivamente la soluzione dell’accorpamento di alcuni comuni limitrofi, facenti parte dell’attuale sezione distaccata di Eboli, per ridurne in parte l’elevatissimo carico di lavoro. Inoltre è stato ritenuto inopportuno, per ragioni di natura logistica, anche un eventuale accorpamento del tribunale di Sala Consilina a quello di Vallo della Lucania o di Salerno. Il parere della Commissione Giustizia ora passa all’attenzione del ministro della Giustizia, Paola Severino.

In una relazione inviata alla Commissione Giustizia si dimostra che, con l’accorpamento al tribunale di Sala Consilina dei Comuni limitrofi ricadenti nella Comunità Montana del Tanagro e nella Comunità Montana degli Alburni, si realizza un bacino di utenza totale di circa 155mila abitanti e interessando un’estensione territoriale di circa 2mila 150 kmq. Altra valutazione altrettanto importante è che tale bacino pesa per il 14% sul totale degli abitanti e per il 18% sul totale delle aziende in tutta la Provincia di Salerno, con gli interessi economici che vi gravitano intorno e tutte le implicazioni di carattere giudiziario. Da tener presente che tali numeri sono calcolati sul totale della provincia di Salerno che è tra le più grandi d’Italia sia per abitanti, sia per estensione e sia per numeri di comuni e che, secondo la relazione Birritteri, dovrebbe avere solo tre tribunali, mentre altre province molto ma molto più contenute manterrebbero i loro tre tribunali

Lascia un Commento