ROMA – False tessere. Per Nitto Palma è un episodio marginale

Francesco Nitto Palma, commissario del Pdl in Campania, definisce marginale l’episodio del sequestro delle circa 25mila tessere del partito in provincia di Salerno. In una intervista rilasciata ad una emittente televisiva campana Palma dice che si sono registrate delle anomalie ma quello che è emerso sino ad ora, “di fronte alla vastità del tesseramento denuncia la marginalità di questo episodio”. “Nell’eventualità in cui ci dovessimo accorgere che queste anomalie fossero da rapportare a uno dei nostri iscritti – ha aggiunto il commissario Nitto Palma – provvederemo a cacciare fuori questo nostro iscritto”. Nitto Palma ha spiegato che il Pdl ha proceduto ad un tesseramento vasto come compete ad un grande partito: vogliamo che gli organi locali siano eletti dalla base, questa è la democrazia, ma c’é un rischio, che alcune prassi del passato potessero presentarsi anche in questo tesseramento. L’eventuale tesseramento di persone decedute o inconsistenti e inconsapevoli porterebbero più soldi al partito, ma nessuno di questi, ha evidenziato Palma, potrebbe votare al congresso.

Lascia un Commento