ROMA – Coldiretti in campo. Basta all’importazione del pomodoro cinese

L’importazione di concentrato di pomodoro dalla Cina è triplicata nei primi tre mesi di quest’anno. L’allarme è stato lanciato nel corso di un incontro che si è svolto a Roma nei giorni scorsi per presentare un dossier della Coldiretti che tenta di far luce su un pericoloso inganno per i consumatori del mercato globale. All’iniziativa ha partecipato anche il territorio salernitano con il Vice Presidente della Federazione, Vittorio Sangiorgio accompagnato dal Presidente della DANIcoop di Sarno che riunisce oltre cento soci per la produzione e commercializzazione del pomodoro San Marzano DOP. Al termine dei lavori è stato approvato un documento con cui vengono avanzate delle proposte tra cui quella di predisporre un protocollo sanitario specifico per il controllo del pomodoro concentrato cinese all’ingresso nei porti comunitari. Inoltre, si è sottolineata l’esigenza di rendere obbligatoria l’indicazione dell’origine del pomodoro utilizzato nei derivati del pomodoro e l’immediata e tempestiva attivazione del meccanismo di salvaguardia con un dazio doganale aggiuntivo.

Lascia un Commento