ROMA – Cassazione assolve il prof. Racinaro

La Corte di Cassazione, capovolgendo completamente la sentenza emessa dalla Corte Di Appello di Napoli, ha assolto il professore, ex Rettore dell’Università di Salerno, Roberto Racinaro, che era stato condannato alla pena di 5 mesi e 20 giorni per il reato di falso. La VI sezione penale della Suprema Corte ha pronunciato sentenza di annullamento assolvendo Racinaro “perché il fatto non costituisce reato”. Si chiude, così, una vicenda, iniziata nel 1997, che ha visto coinvolto Racinaro all’epoca dei fatti Rettore dell’Ateneo di Salerno. A Racinaro vennero contestati decine di capi di imputazione che, nel corso degli anni, sono venuti meno attraverso le più ampie formule assolutorie. Il professore Racinaro aveva rinunziato alla prescrizione ma la Corte di Appello aveva ritenuto di condannarlo, come si è detto, per un unico residuo reato di falso ipotizzato nella redazione di una relazione inviata alla Corte dei Conti. “L’importante sentenza, ancorché resa dopo 15 anni di sofferenza giudiziaria dell’illustre docente – dicono i suoi legali – riconosce definitivamente la sua assoluta innocenza e lo riabilita come studioso, come amministratore e come cittadino”.

Lascia un Commento