Roma – Caso Nocerina, la Procura FIGC si muove per illecito

Finisce sul tavolo della Procura federale il derby-farsa Salernitana-Nocerina che il giudice sportivo ha assegnato a tavolino alla Salernitana per 3-0. Il giudice della Lega Pro, Pasquale Marino, ha rimesso gli atti della gara al procuratore della Figc: per il giudice si “delinea un quadro probatorio sufficiente ad ipotizzare, a carico della Nocerina, responsabilità diretta nel compimento di atti finalizzati ad alterare il regolare svolgimento della gara e a configurare la possibile sussistenza di un illecito sportivo”.

Dal fronte delle indagini per violenza privata, che al momento registra 28 denunciati, appare certa l’ipotesi, avanzata nei giorni scorsi dagli inquirenti, che già venerdì e sabato scorsi alcuni calciatori e dirigenti siano stati avvicinati da gruppetti di tifosi che chiedevano un segnale forte in occasione del derby, vietato ai supporters rossoneri. “E’ accertato – ha detto il procuratore della Repubblica di Nocera, Gianfranco Izzo – che i contatti ravvicinati erano cominciati prima di domenica. In ogni caso – ha precisato il magistrato – non è una circostanza decisiva ai fini delle indagini”. A Nocera, prosegue anche l’indagine interna alla società, in base al codice etico che la Nocerina calcio ha voluto conservare anche in Prima Divisione, nonostante l’obbligatorietà riguarda le società di serie A e di B.

Lascia un Commento