ROMA – Caso Elisa Claps, riprende l’incidente probatorio

E’ ripreso questa mattina l’incidente probatorio sui reperti recuperati nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza, dove il 17 marzo scorso venne trovato il corpo di Elisa Claps. I periti delle due parti e del Gip del tribunale di Salerno si sono incontrati nella sede della polizia scientifica a Roma per decidere come procedere nell’esame delle diverse decine di reperti recuperati. Tra questi vi sono gli occhiali di Elisa, i resti di un braccialetto, di un orologio, parte degli indumenti trovati addosso al cadavere mummificato, un’ascia arrugginita e una tuta da lavoro. Per svolgere gli accertamenti i periti del Gip avranno 60 giorni di tempo. Secondo quanto trapelato dall’autopsia, Elisa sarebbe morta a causa di un’emorragia provocata da almeno tre coltellate.

Lascia un Commento