ROMA – Caso Claps, ex agente Sisde ammete al Tg5 che si sapeva del delitto dal 97

Il Sisde, servizio segreto civile, conosceva la verità o almeno una parte della verità, sulla scomparsa di Elisa Claps a Potenza, fin dal 1997, quattro anni dopo la scomparsa della ragazza. Lo ha rivelato il Tg5 che ieri sera ha proposto un’intervista ad un ex agente del Sisde, il quale scrisse quel dossier sulla base di quanto gli era stato riferito da alcuni informatori. “Il succo dell’informativa – riassume l’ex 007 al Tg5 – era che la Claps fosse stata uccisa a Potenza. E che il presunto autore era la persona sempre considerata tale anche se non era stata sottoposta a giudizio”. Nel documento – sempre secondo quanto riferito dall’ex agente – si affermava che la studentessa era stata assassinata il giorno stesso della scomparsa, il 12 settembre ’93 e, seppure senza citarne il nome, si puntava l’indice contro il sospettato di sempre, Danilo Restivo, condannato all’ergastolo in Inghilterra per l’omicidio della vicina di casa Heather Barnett e che a novembre sarà processato a Salerno per l’uccisione della studentessa.

Lascia un Commento