Roma: Bocciato l’emendamento per assegnare soldi alla Metro di Salerno

L'attività della Metro di Salerno appesa a un filo, anzi a una decisione, quella del ministro Lupi che personalmente dovrà autorizzare una cosiddetta "partita di giro" per consentire che siano finanziati i circa 5 milioni di euro necessari per evitare la chiusura del servizio della metro a fine mese. I soldi in realtà erano destinati ad acquistare del materiale rotabile (carrozze) ma con un emendamento presentato da Bonavitacola (PD), Carfagna (FI) e sostenuto a sorpresa anche da alcuni parlamentari salernitani del M5S, si chiedeva che fossero invece "trasformati" e usati per attività d'esercizio (almeno per un paio d'anni). 
La proposta, che presentava alla base, un difetto tecnico visto che per legge non è possibile tale modifica di destinazione, è stata prima approvata nelle Commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera e poi bocciata in commissione Bilancio.
I soldi sono stati dunque riportati 
alla fonte originale, ovvero per l'acquisto di materiale rotabile (carrozze) per la metropolitana di Salerno. A questo punto, puo' intervenire solo il Ministro Lupi  che con una personale decisione e autorizzazione puo' consentire l'operazione. Visti i rapporti non proprio amichevoli tra Lupi e il suo vice (De Luca) a questo punto è consentito attendersi di tutto.

Lascia un Commento