ROMA – Beni confiscati al clan Forte di Baronissi. Approvato progetto per il riuso

Ci sono anche due appartamenti confiscati al clan Forte a Baronissi tra i beni confiscati che saranno riutilizzati e valorizzati grazie ai progetti di alcune associazioni e organizzazioni del terzo settore che hanno vinto un bando indetto dalla Fondazione per il sud. I progetti sono stati presentati ieri dalla Fondazione al ministro dell’interno, Maroni e al direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, Morcone. Scopo principale dell’iniziativa è quello di promuovere l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità come occasione di sviluppo sociale ed economico del territorio e anche come opportunità per favorire l’integrazione della popolazione immigrata. In risposta al Bando sono pervenute 51 proposte di progetto, tra cui ne sono state selezionate nove. Come detto uno riguarda i due appartamenti situati a Baronissi, in via dei due Principati.

Lascia un Commento