ROMA – Altre minacce al giornalista lucano Rega per libro su Islam

Un’altra busta con un’altra pallottola é stata trovata sull’auto del giornalista di Televideo Rai Nello Rega nel parcheggio di Saxa Rubra. Lo ha reso noto l’Usigrai, il sindacato dei giornalisti rai, che denuncia il proseguire delle "intimidazioni" nei confronti di Rega, autore di un libro sulla convivenza tra cristiani e musulmani. "Chiediamo, dicono i vertici del sindacato, ai direttori dei telegiornali, delle reti, ai responsabili delle rubriche e delle trasmissioni di informazione di dare il massimo della visibilità possibile alla vicenda di Nello Rega. E’ questa la ‘scorta mediatica’ che può aiutarlo, più di ogni altra cosa, rispetto al clima di paura e di intimidazione in cui vuole farlo cadere chi lo minaccia di morte". "L’errore più grave per tutti i giornalisti del servizio pubblico, e soprattutto di chi ha responsabilità direttive – conclude l’Usigrai – sarebbe proprio quello di sottovalutare queste minacce e ‘archiviare’ i rischi di Nello Rega come semplici incidenti del mestiere". Rega è autore del libro ‘Diversi e divisi – Diario di una convivenza con l’Islam’, in cui si narra anche della storia d’amore tra un italiano e una donna sciita. Già lo scorso settembre aveva ricevuto minacce e una busta con proiettili.

Lascia un Commento