Rogo nella galleria ferroviaria tra Salerno e Nocera inferiore. La ricostruzione dei fatti

Indaga la Procura di Nocera Inferiore sulle  cause dell’incendio scoppiato nella galleria Santa Lucia lungo la linea ferroviaria tra Salerno e Nocera Inferiore che ha provocato il ferimento grave di un operaio e l’intossicazione di altre quattro.

Le fiamme, secondo una prima ricostruzione, sarebbero partite da un treno di rinnovamento, un grosso vagone che viene utilizzato per sollevare le rotaie e sostituire quelle usurate. L’ipotesi più plausibile è che ci sia stato un guasto al sistema idraulico di sollevamento e che la pressione e l’alta temperatura dell’olio abbiano generato l’incendio. Dell’accaduto è stato subito informato il centro operativo Compartimentale della Polizia Ferroviaria. La Procura di Nocera Inferiore ha disposto ulteriori accertamenti per appurare la dinamica dell’accaduto, capire se si sia trattato di un incidente ed accertare eventuali responsabilità.

L’operaio più grave è un 40enne che ha riportato ustioni profonde sul 40% del corpo, mentre altri 4 colleghi sono rimasti intossicati a causa del fumo. Il 40enne, insieme con una squadra specializzata composta da altre 31 unità, stava effettuando dei lavori di manutenzione ai binari sul versante dell’Agro Nocerino Sarnese, 700 metri dopo l’ingresso.

Lascia un Commento