Roccaraso, troppi antidepressivi. Ricoverato l’ex sindaco di Scafati Pasquale Aliberti

Un cocktail di farmaci antidepressivi assunti in poche ore. Per questo è stato ricoverato l’ex sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, ai domiciliari a Roccaraso nell’ambito dell’inchiesta antimafia denominata “Sarastra”.
E’ accaduto venerdì scorso. L’ex sindaco ha avuto una crisi respiratoria e i genitori, gli unici a essere autorizzati dalla magistratura a vivere con lui nella nota località abruzzese, hanno allertato il 118. I sanitari hanno deciso il trasporto al pronto soccorso del “San Salvatore”, dove i medici hanno poi deciso per il suo ricovero nel reparto di Psichiatria.
A confermare la notizia è stato l’avvocato Silverio Sica, uno dei legali dell’ex sindaco di Scafati, secondo cui si tratta di farmaci antidepressivi che Aliberti assume regolarmente secondo una specifica terapia medica.
“Nessun abuso, dunque, ma certamente una controindicazione che l’assunzione continua di questi medicinali può comportare”, secondo Sica 
Aliberti ha firmato volontariamente per essere dimesso e tornare a Roccaraso, dove si trova attualmente

Lascia un Commento