Roccapiemonte (SA) – Presidio di protesta a Villa Silvia

Un presidio di protesta contro il licenziamento di un dipendente della struttura sanitaria Villa Silvia a Roccapiemonte è stato organizzato per oggi pomeriggio alle 18, in occasione del tavolo tecnico convocato con urgenza dal sindaco Antonio Pagano proprio per affrontare la vertenza del gruppo Silba. In una nota si legge che Giovanni Esposito, dirigente sindacale USB presso la Casa di Cura di Riabilitazione Villa Silvia, è stato licenziato, mentre altri due dirigenti USB, Francesco Angrisani e Antonio Galotto, hanno ricevuto 10 giorni di sospensione dal lavoro come provvedimento disciplinare.
La società che gestisce la casa di cura Villa Silvia, la SILBA Spa gestisce anche il centro di riabilitazione per disabili “Villa Alba”, a Cava de’ Tirreni. Da mesi, tra lavoratori ed azienda, sono in corso trattative per sbloccare l’annosa vertenza che riguarda oltre 300 lavoratori della sanità convenzionata presso la SILBA. Le problematiche riguardano i ritardi nei pagamenti, a causa dei ritardi nei rimborsi da parte della Regione.

Lascia un Commento