Roccapiemonte, maltempo, sindaco chiede lo stato di calamità naturale

Dopo il maltempo dei giorni scorsi che ha causato disagi e criticità al sistema viario, infrastrutturale ed edilizio, il comune di Roccapiemonte, retto dal sindaco Carmine Pagano, ha fatto richiesta dello “stato di calamità naturale”, con una nota inviata al Dipartimento Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri, e al Presidente della Giunta Regionale della Campania.

Le forti piogge e i temporali che si sono verificati, unitamente agli incendi boschivi che hanno interessato il territorio durante l’estate, ha determinato una situazione di emergenza per la quale si sono resi necessari interventi urgenti e straordinari con conseguente aggravio finanziario per il ritorno alle condizioni ordinarie.

In particolare l’amministrazione nelle ultime ore ha dovuto predisporre diversi interventi urgenti, tra cui quello in via Ponte che ha interessato il collettore fognario, completamente intasato. Gli operai hanno provveduto a bonificare il condotto che collega via Santa Maria di Loreto alla rete fognaria centrale che presentava al suo interno rami, arbusti e rifiuti di ogni genere.

Lascia un Commento