Roccapiemonte – Arrestate due persone accusate di sequestro ed estorsione ai danni di un minore

Sono accusate di sequestro di persona ed estorsione aggravata, due persone identificate dai Carabinieri di Mercato San Severino che hanno fatto scattare le manette. I reati sono stati compiuti nei confronti di un minore di Roccapiemonte. E’ accaduto ieri sera. Un passante ha notato un ragazzo legato ad un albero in una zona montana del comune di Roccapiemonte e due giovani che urlando lo minacciavano. In un primo momento ha pensato ad uno scherzo ma poi colpito dal tono delle urla, ha deciso di chiamare il 112. Quando i Carabinieri sono intervenuti sul posto hanno trovato il ragazzo, un 17enne di Nocera Inferiore, ancora legato all’albero, infreddolito e molto impaurito. Poco lontano hanno notato i due balordi che si allontanavano in auto. I militari dopo aver liberato e soccorso il minore hanno intercettato e arrestato i due, anche loro di Nocera Inferiore ricostruendo l’accaduto. I due adulti, un 21enne con piccoli precedenti e un 30enne pregiudicato, vantavano un credito di 100 euro dal minore e ieri sera lo hanno prelevato con l’auto e portato in un posto isolato. Lo hanno minacciato e con lo scopo di spingerlo a pagare il debito, lo hanno prima legato all’albero e poi si sono allontanati lasciadolo al buio. I carabinieri li hanno arrestati e trasferiti al carcere di Fuorni. La giovane vittima è stata riportata a casa senza ferite ma sotto choc.

Lascia un Commento