Roccadaspide (SA) – Proteste contro i tagli all’ospedale

Disposti a rinunciare ad un giorno di stipendio pur di salvare l’ospedale di Roccadaspide dai tagli previsti dal piano dell’Asl. La proposta, del coordinatore Rsu Carmine Rufo, dipendente dell’ospedale nel salernitano, e già stata accolta da numerosi lavoratori del nosocomio della Valle del Calore. La rinuncia alla paga di un giorno dei dipendenti, medici e paramedici, di tutte le strutture ospedaliere dell’ASL di Salerno, infatti, consentirebbe un risparmio di oltre due milioni di euro, evitando la chiusura di alcune di esse, come previsto dal piano aziendale.

Lascia un Commento