Roccadaspide: Piano di Zona, Auricchio chiede un nuovo comune capofila

Il sindaco di Roccadaspide, Girolamo Auricchio, in una nota evidenzia ancora una volta la grave situazione di inefficienza in cui versa da un paio di anni il piano di zona con sede a Capaccio-Paestum, con il conseguente blocco dei servizi rivolti alle fasce sociali deboli. Dopo le varie segnalazioni da parte dell’amministrazione comunale di Roccadaspide, il sindaco ritiene necessaria la convocazione del Coordinamento istituzionale per l’adozione di provvedimenti immediati, al fine di uscire dalla situazione di stallo dell’Ufficio di Piano. “La mancata rendicontazione – afferma Auricchio in una nota  – è un fatto gravissimo che ha comportato la perdita di ingentissimi finanziamento e risorse economiche. Sono andati perduti negli anni, infatti, proprio a causa della mancata rendicontazione, oltre 6 milioni di euro”. Per tali motivi, data l’attuale situazione di stallo e di inefficienza, che si affianca ad una incapacità e mancanza di volontà di affrontare la gestione in maniera coordinata ed efficiente da parte degli organismi preposti, Auricchio chiede l’urgente convocazione del Coordinamento istituzionale per discutere e deliberare in merito alla possibilità di individuare un nuovo comune capofila.

Lascia un Commento