Roccadaspide, il comune chiede di pontenziare l’ufficio di Fonte

Potenziare l’ufficio postale di Fonte, a Roccadaspide. Lo ha chiesto ufficialmente a Poste Italiane, in una missiva, il Presidente del Consiglio comunale, Franco D’Angelo, d’intesa con il Sindaco Gabriele Iuliano.

Fonte si trova al confine con Capaccio, e insiste su un’arteria importante, la SS 166 degli Alburni, che collega Capaccio con il Vallo di Diano. Si tratta di una frazione anche molto popolosa visto che ha circa duemila abitanti e presenta anche molte attività commerciali che usano l’ufficio postale quotidianamente. 

E’ chiaro dunque che si tratta di un ufficio importante che va potenziato per renderlo sempre più appetibile.

Attualmente, l’ufficio è situato in locali ristretti, con lo sportello che dista appena qualche metro dalla porta d’ingresso, e l’esiguo spazio rende impossibile il rispetto delle norme in materia di privacy prevedono.

Lo sportello è sprovvisto di una sala d’attesa e di telecamere di videosorveglianza, e gli spazi non sono adeguati all’importanza dello sportello.

Nella missiva si propone di trasferire lo sportello nei locali dello stesso stabile, che il proprietario  Pasquale Scovotto è intenzionato a ristrutturare internamente ed esternamente a proprie spese, dotandolo anche di parcheggio, un’area verde e panchine

Lascia un Commento