Rissa in carcere tra salernitani e napoletani, 13 misure cautelari in carcere. I dettagli

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Sono stati individuati gli autori di una rissa nello scorso mese di aprile tra detenuti nel carcere di Salerno e che provocò anche a lesioni ad alcuni agenti della Polizia penitenziaria ed alla stessa direttrice.

Si tratta del risultato di una vasta operazione della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria.

Eseguite questa mattina 13 misure cautelari di custodia in carcere nei confronti di altrettante persone all’epoca detenute nel carcere di Fuorni, accusate tra le altre cose di rapina e plurimi episodi di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

 

La vicenda nasce da una vera e propria “guerriglia” tra bande contrapposte di carcerato. Un detenuto napoletano venne aggredito da altri detenuti in gran parte salernitani.

In seguito a questo episodio, il gruppo dei ‘napoletani’, il giorno successivo, il 5 aprile scorso, aggredì un altro detenuto salernitano per vendicare l’accaduto. Questo episodio scatenò una violenta reazione da parte dei salernitani che, per vendicare il compagno di sezione, intrapresero una vera e propria rivolta interna, aggredendo gli agenti penitenziari, sottraendo loro, con violenza e per ben tre volte, le chiavi di accesso. 

Ascolta Luigi Cannavale, procuratore aggiunto di Salerno 
Cannavale

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp