Riscuote tangente in un bar, arrestato dipendente comunale di Camerota

Un nuovo arresto è stato effettuato ieri pomeriggio a Marina di Camerota, comune del Cilento al centro di un’inchiesta sulla corruzione coordinata dalla Procura di Vallo della Lucania che ha portato all’arresto di 12 persone tra ex sindaci, ex assessori ed ex consiglieri del comune.

I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato, in un bar, un dipendente comunale mentre riceveva la somma di mille euro da una donna di origine rumena che aveva fatto richiesta all’ufficio del Comune per ricevere la Carta d’identità. A denunciare il dipendente comunale, dopo aver avvisato il sindaco di Camerota, Scarpitta, è stata la stessa donna.

Il dipendente comunale Giuseppe Occhiati, dell’Ufficio Anagrafe, è stato arrestato per concussione e condotto al carcere di Vallo della Lucania.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento