Riprende la produzione castanicola nei picentini, sospiro di sollievo dei produttori

Quella che era sembrata solo una sensazione, per fortuna ora è una conferma. Anche in provincia di Salerno, la castanicoltura sta rapidamente rissalendo la china dopo alcuni anni di sottoproduzione a causa dei danni provocati dalla “vespa cinese”, ovvero il cinipide del castagno, insetti terribilmente distruttivo. 

I lanci di Torymus, ovvero l’insetto antagonista, dopo anni, sta cominciando a dare i suoi frutti. 
Un discreto ottimismo anche nei Picentini, uno dei territori salernitani in cui la castagna è regina.  

Marco De Simone ne ha parlato con il sindaco di San Cipriano Picentino, Gennaro Aievoli 

Riascolta l’intervista
Gennaro Aievoli e la ripresa della castanicoltura

Lascia un Commento