Riforma del Credito Cooperativo, a Bologna l’intervento del direttore Banca Monte Pruno, Albanese

Il tema della riforma del Credito Cooperativo che sta creando dei motivi di preoccupazione è stato affrontato ieri a Bologna con l’intervento del direttore generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese. Il confronto è stato organizzato dal SINADI, Sindacato Nazionale Dirigenti del Credito Cooperativo, sigla nazionale di spessore che ha proposto un momento di riflessione alla presenza di rilevanti professionalità del settore.

Così come qualche mese fa a Leno, ha riscosso apprezzamenti, tra i presenti, l’intervento del Direttore Generale Michele Albanese, il quale ha dibattuto il documento presentato e condiviso con il collega della BCC di Aquara Antonio Marino. Con il Direttore Generale Michele Albanese era presente anche Domenico Amato, collega della BCC di Sassano.

“La nostra volontà di non abbassare la guardia – ha sottolineato il Direttore Generale Michele Albanese – rappresenta la ferma convinzione che un processo di riforma evolutiva del settore sia necessaria, non snaturando il modello, bensì valorizzando le autonomie e quelle Banche che negli anni hanno dimostrato di essere virtuose, di saper creare reddito, di saper essere cooperative di credito, di non abbandonare i territori stando a servizio di soci e clienti”.

Lascia un Commento