Rifiuti sulle spiagge campane, nell’indagine Legambiente “trionfa” la plastica

Per ogni passo che facciamo sulle spiagge campane incrociamo più di tre rifiuti, sei ogni metro. Per lo più si tratta di plastica.  

A fotografare il fenomeno è l’indagine Beach Litter 2019 di Legambiente che presenta anche quest’anno una situazione critica per molti arenili campani: su 29 spiagge monitorate sono stati trovati una media di 647 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia per un totale complessivo di quasi 19mila rifiuti. Nel Salernitano sono state 15 le spiagge monitorate dove sono stati trovati una media di 272 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia per un totale complessivo di 4083 (il 21% del totale dei rifiuti trovati sulle spiagge campane).

La plastica è il materiale più trovato, pari all’81% del totale. Su 1031 rifiuti censiti sulla spiaggia di di Cristoforo Colombo di Salerno ben 88% è rappresentato da plastica mentre sulla spiaggia di S. Maria di Castellabate il 100% dei 750 rifiuti censiti riguarda la plastica.

La cattiva gestione dei rifiuti urbani è la causa principale della presenza dei rifiuti insieme alla “carenza dei sistemi depurativi.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento