Rifiuti, la Campania al terzo posto della classifica con le tariffe più alte

Rifiuti sempre più cari per le tasche del contribuente. E fra le regioni con le tariffe più alte c’è la Campania. Si piazza al terzo posto con un costo medio di 205 euro per abitante, superiore di circa 22% rispetto alla media italiana.

Al top della classifica, stilata dalla Confartigianato, c’è la Regione Lazio con un costo di 214 euro per abitante, superiore di oltre il 27% rispetto alla media nazionale. Al secondo posto fra Lazio e Campania si piazza la Toscana con 208 euro. All'altro capo della classifica, la regione più virtuosa è il Molise dove i cittadini pagano 123 pro capite.

La Confartigianato spiega che le tariffe per la raccolta in Italia negli ultimi 5 anni sono aumentate di oltre il 22% e, nelle regioni in cui sono più salate, peggiore è la qualità del servizio.

La rilevazione di Confartigianato ha calcolato il costo del servizio di igiene urbana per le tasche di famiglie e imprenditori che in media in Italia, nel 2014, per tasse e tariffe hanno pagato 168 euro pro capite, per un totale di oltre 10 miliardi

Lascia un Commento