Rifiuti, in funzione l’impianto di compostaggio ad Eboli

E' in funzione da ieri ad Eboli l’impianto di compostaggio dei rifiuti che, come tiene a sottolineare l'assessore regionale Giovanni Romano, ha già ricevuto i primi quantitativi di frazione organica derivante dalla raccolta differenziata del Comune di Eboli. Romano invita a fare altrettanto anche agli altri Comuni della provincia di Salerno.

L'impianto, che ha una capacità annua di trattamento pari a 21mila tonnellate, dà la possibilità alle amministrazioni cittadine che intenderanno servirsene di non inviare più la frazione organica in altre regioni con costi più elevati. Di conseguenza i cittadini dovrebbero ottenere un risparmio sulla tassa dei rifiuti.

L'impianto di compostaggio di Eboli, costato circa 6 milioni di euro di fondi europei, si affianca a quello già operativo di Salerno ed è incluso nel Piano di gestione dei rifiuti proposto all'Unione europea e approvato da Bruxelles.

Sono in corso anche le procedure per il completamento e l’apertura dell’impianto di Giffoni Valle Piana che avrà una capacità di trattamento pari a 30mila tonnellate annue.

All’impianto di Eboli lavorano 6 operai provenienti dal Consorzio di Bacino Salerno 2 che, al momento, utilizzano lo strumento del distacco in attesa del definitivo passaggio di cantiere. 

Lascia un Commento