RIFIUTI – Ancora ferma la raccolta in 13 Comuni salernitani

Continua il blocco della raccolta dei rifiuti nei 13 comuni a nord della Provincia di Salerno serviti dal Consorzio di Bacino Salerno1. I circa 260 dipendenti dell’ente hanno incrociato le braccia lasciando la spazzatura per strada per protestare contro il mancato pagamento della mensilità di marzo. Cumuli di rifiuti si sono formati già da qualche giorno in vari centri, tra cui Pagani e Cava de’ Tirreni, ma  l’incontro di ieri pomeriggio in Prefettura, con la mediazione del prefetto Pantalone, si è concluso con un nulla di fatto. Un secondo incontro si terrà stasera alle 20. Si spera sia decisivo per la soluzione della vertenza.

Lo sblocco della situazione può arrivare solo dal pagamento delle quote dovute dai comuni morosi, primo fra tutti Pagani, che deve oltre 10 milioni di euro. Ma c’è anche un comune più piccolo come Calvanico che avrebbe un’esposizione verso il Consorzio di circa 1 milione e 200mila euro. Sono pochi i comuni più virtuosi, tra i quali figurano Cava, Nocera Superiore, Sant’Egidio e San Marzano sul Sarno.

 

Lascia un Commento