Riduzione personale per le pulizie al Ruggi di Salerno, fumata nera in Prefettura

Fumata nera ieri in Prefettura a Salerno nel vertice convocato sul problema della riduzione del personale per le pulizie all’Azienda ospedaliera Universitaria Ruggi di Salerno.

Dell’esito della riunione riferisce in una nota Angelo Rispoli, della Fiadel, evidenziando l’assenza all’incontro della Gesap, l’azienda titolare del servizio. La riunione si è svolta alla presenza del viceprefetto Agresta nel ruolo di mediatore in una vicenda che vede i dipendenti sul piede di guerra. Il motivo è la riduzione del personale da parte della Gesap per la riduzione di commessa. Il sindacato attacca i vertici della società per aver disertato il faccia a faccia.

“L’impresa è stata la grande assente – sostiene Angelo Rispoli, segretario Fiadel – insieme alla direzione sanitaria, che ha incontrato i sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil, ma non le organizzazioni autonome, tra cui la Fiadel, che pure conta tra i propri iscritti numerosi dipendenti del settore pulizie del Ruggi”. 

Nonostante la mediazione importante del viceprefetto, il summit si è concluso con esito negativo, in quanto c’era solo l’azienda subentrante, la Epm. Nei prossimi giorni è prevista un’assemblea sui luoghi di lavoro, dopodiché saranno messe in campo ulteriori iniziative. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento