Ricerca sulla sclerosi multipla, la Campania all’avanguardia

La sclerosi multipla in Campania colpisce più di 5.000 persone ma il continuo interessamento della scienza a questa malattia ha portato l’attenzione su farmaci “storici” usati da tempo e sulla loro recente riformulazione.
Tra questi, il peginterferone beta-1a, nuovo principio attivo iniettabile sotto cute e inserito nell'elenco dei farmaci rimborsati dalla nostra Regione, capace di rallentare la progressione della sclerosi multipla.

A Radio Alfa la testimonianza del Professore Giacomo Lus aggregato di neurologia e responsabile del Centro per la sclerosi multipla della Seconda Università di Napoli.

Giacomo Lus su Sclerosi Multipla

Lascia un Commento