Rianimazione chiusa all’ospedale di Cava de’ Tirreni, il Comitato Civico Dragonea promette battaglia. L’intervista

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

“La chiusura del reparto di Rianimazione all’ospedale di Cava de’ Tirreni rappresenta una mutilazione grave e la presenza di un rianimatore, non più assicurata h/24, potrebbe essere causa di perdite di vite umane in caso di emergenze con risvolti gravi per il territorio di Vietri e Costiera”. E’ quanto sostiene il Comitato Civico Dragonea che chiede l’intervento dei sindaci di tutta la zona.

 

“Finché avremo voce non ci arrenderemo dal difendere il diritto alla salute di oltre 38mila persone di Dragonea – Vietri e della vicina Costiera Amalfitana”, così il portavoce del Comitato, Giorgio De Rosa, che oggi pomeriggio è intervenuto in diretta a Radio Alfa.

Il file audio (podcast) di questa notizia è scaduto. Qualora vorresti riascoltarlo, puoi inviare una richiesta comunicando il tuo Nome e la tua Email.


Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sulla privacy

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Una risposta

  1. Cristiana 07/01/2022

Lascia un Commento